LabCult

Le catene dell’esclusione

Le catene dell’esclusione

Un’indagine sui minori rom nel circuito penale italiano

Questo testo è il risultato del progetto di ricerca L’ambito penale e l’esclusione a catena: Rom, Sinti e Caminanti condotto dall’associazione Mama Africa. L’ingresso e la permanenza nel circuito penale degli adolescenti è al tempo stesso sintomo e causa di un processo di emarginazione che si fonda su una condizione di esclusione sociale a tutti i livelli.

Edoardo Pollastri

Impegno civile e strategia di azione al servizio delle reti italiane nel mondo

Il mercato è una costruzione sociale che può produrre ef­fet­ti po­si­ti­vi sul­la libertà e lo sviluppo dei popoli solo se si ac­com­pa­gna a istituzioni capaci di metabolizzarne le spinte com­pe­ti­ti­ve con le esigenze di crescita delle culture e dei contesti locali.

C’è qualcosa  di nuovo,  anzi di antico

C’è qualcosa di nuovo, anzi di antico

Utopia e realtà di un capitalismo imprenditoriale civile

La Grande crisi, dalla quale non siamo ancora usciti, ha dimostrato tutti i limiti delle formule capitalistiche basate su un mercato impersonale e mosso dall’egoismo individuale.
In questo volume proponiamo di seguire la strada del capitalismo imprenditoriale civile, capace di coniugare valorizzazione della persona, spirito imprenditoriale e attenzione verso gli altri, una formula che affonda le sue radici nella storia del pensiero economico italiano del Settecento, in grado di tenere insieme la felicità pubblica con ruolo e protagonismo dell’impresa personale.

Scuola e plurilinguismo. Percorsi di inte(g)razione

Ricerca-azione nelle scuole del Municipio XV di Roma Capitale realizzata da FOCUS-Casa dei Diritti Sociali

Scuola e plurilinguismo. Percorsi di inte(g)razione è un progetto di ricerca-azione che FOCUS-Casa dei Diritti Sociali ha realizzato, con il patrocinio del Municipio XV di Roma Capitale, nelle scuole del territorio. Si tratta del municipio più grande tra quelli romani e del secondo per presenza di cittadini non italiani residenti.

Le scuole popolari

Per l’accompagnamento e l’inclusione sociale di soggetti a rischio di esclusione

Dal 1 luglio 2010 al 30 giugno 2011 l’associazione FOCUS-Casa dei Diritti Sociali ha coordinato le attività di più di dieci scuole popolari. Le azioni principali sono state quelle di favorire e mantenere il contatto tra le scuole, raccogliere e scambiare le esperienze e sviluppare le metodologie di intervento.